PERDITA DELLA QUALITA’ DI EREDE

L’actio interrogatoria consente di abbreviare il termine decennale di prescrizione, fissando un termine più breve, tramite ricorso, entro il quale il chiamato all’eredità deve dichiarare se accetta o rinuncia, quando, soprattutto i rapporti tra gli eredi non sono pacifici, o non si conoscano tutti i chiamati. Se il chiamato non risponde entro il termine stabilito, perde il diritto di accettare l’eredità, con conseguente accrescimento della quota a favore degli altri eredi accettanti. Il procedimento consente in tempi molto brevi l’effetto estintivo totale, influendo su tutta la posizione giuridica del chiamato, che non potrà esercitare più alcuna pretesa ereditaria.

Articoli correlati